FENDI. MILANO FASHION WEEK

La maison Fendi del gruppo LVMH (Moët Hennessy Louis Vuitton) ha presentato a Milano e in streaming la collezione primavera-estate 2019 con proposte sofisticate ed eleganti frutto della direzione di Karl Lagerfield e Silvia Venturini.

A un primo sguardo sono rimasta colpita dai colori e dai materiali. Il ritorno prepotente di marrone e beige in forme che spaziano da motivi a mosaico a fantasie urban jungle evoca l’idea di una donna forte, di grande personalità, a tratti aggressiva, tra l’esotico e il pragmatico.

I colori caldi incontrano i verdi chiari, il rosa, gli azzurri, il bianco e il nero, rimanendo comunque prepotentemente in primo piano.

Tasche e tasconi nei vestiti e negli accessori danno l’idea di un pragmatismo al passo con i tempi e regalano il gioco affascinante dei contrasti di colore.

Tante, tantissime tasche! Addirittura sei in un solo vestito per portare con se’ tutto (cellulare, trucco, carta di credito), ma anche solo per giocare con capi di grande fascino e fantasia.

La morbida pelliccia, alternata alla pelle e al tessuto, conferisce eleganza e supera la noia della continuità, dell’unico.

Trovo estremamente gradevole l’effetto del movimento che nasce dall’unione di materiali diversi che restano distinti pur essendo armonizzati dalla consapevole scelta dei colori.

Vedere questa sfilata e le foto poi pubblicate è stato un vero piacere. Trovare il gusto, il bello, l’arte e la cura dei particolari è stata per me una vera emozione. E tutto sommato non mi è dispiaciuto perdere di vista il logo Fendi da sempre in evidenza sui capi della maison. Anzi trovo sia stata una scelta particolarmente  elegante e in un certo senso credo possa essere visto come un piccolo segno evolutivo che traghetterà la tradizione Fendi verso un nuovo futuro.

© 2018 Stefania Chionna

Hits: 279

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *